1° giorno, giovedì 15 ottobre: MESTRE / PADOVA – VAL TIBERINA
Pranzo in ristorante. Cena in hotel.
Partenza con pullman riservato verso Anghiari, con brevi soste in corso di viaggio.
Arrivo e pranzo in ristorante a base di specialità locali.
Incontro con la guida locale e pomeriggio dedicato alle visite di Anghiari, paese di origine medievale posizionato su un’altura a dominio della Valle del Tevere e del Sovara, sede della famosa battaglia tra i Fiorentini e i Milanesi nel 1440. Le pittoresche case, i vicoli, le scale, le suggestive piazzette sono testimonianze di valori storici tramandati attraverso i secoli.
Continuazione per Citerna con sosta per una breve visita guidata al quattrocentesco Palazzo Vitelli dove morì Alessandro Vitelli, ed alle chiese di San Francesco e di San Michele Arcangelo. Le origini del nome della cittadina sono incerte ma potrebbero derivare da una contaminazione linguistica di “cisterna” dal momento che in molti edifici sono presenti cisterne di raccoglimento delle acque piovane.
Al termine breve visita di Monterchi con sosta per ammirare presso il Museo il famoso affresco della “Madonna del Parto”, dipinto di Piero della Francesca famoso in tutto il mondo.
Trasferimento in hotel a Perugia o dintorni e sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° giorno, venerdì 16 ottobre: PERUGIA – ASSISI
Prima colazione e cena in hotel. Pranzo in ristorante.
Incontro con la guida locale a Perugia per la visita della città: con le stradine caratteristiche, le bellissime chiese, i palazzi maestosi e la sua storia millenaria, è un piccolo gioiello che si dischiude pian piano davanti agli occhi dei visitatori. La città custodisce tesori artistici e monumentali che testimoniano il ricco passato e rendono giustizia al primato culturale del nostro Paese. Dapprima potente centro estrusco, poi città medievale, ora è una delle più importanti capitali d’arte italiane con il centro storico ricco di pregevoli monumenti quali il Palazzo dei Priori, il Duomo, la Fontana Maggiore, la Rocca Paolina e l’Arco Etrusco.
Trasferimento a Assisi per il pranzo in un locale tipico.
Incontro con la guida locale e visita alla Basilica (Superiore ed Inferiore) all’interno della quale si trova la tomba di Sant Francesco. A seguire visita alla Porziuncola, a Santa Maria degli Angeli, costruita con pietra cavata dal Monte Subasio dove fu fondato l’Ordine dei Frati Minori nel 1209, affidandolo alla protezione della Vergine Madre di Cristo, cui la chiesina è dedicata. Al termine delle visite rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

3° giorno, sabato 17 ottobre: PERUGIA – MONTEFALCO – SPELLO – PERUGIA
Prima colazione e cena in hotel. Pranzo in ristorante.
Incontro con la guida e partenza per la città di Montefalco con affaccio dal famoso “balcone dell’Umbria” che abbraccia tutta la regione fra Assisi e Spoleto. Nell’antica Chiesa di San Francesco, decorata da splendidi cicli di affreschi, risalta quello realizzato alla metà del Quattrocento da Benozzo Gozzoli con le “Storie di San Francesco”, ispirate a quelle di Giotto nella Basilica Superiore di Assisi. Al termine visita di una cantina locale dove viene prodotto il Sagrantino, famoso vino umbro, con assaggio di vini di propria produzione. Pranzo/degustazione in loco.
Nel pomeriggio proseguimento per Spello e visita della cittadina che sorge adagiata su uno sperone del Monte Subasio. Fra le città della zona è quella che sicuramente annovera il maggior numero di testimonianze di epoca romana: la cinta muraria, poi fondamenta per quella medioevale, i resti del teatro, dell’ anfiteatro, delle terme e le splendide Porta Consolare, Porta Urbica e Porta Venere di epoca augustea. Salendo verso l’ alto si raggiunge la chiesa, costruita fra il XII e il XIII secolo, di Santa Maria Maggiore, che ha al suo interno il più grande tesoro: la splendida Cappella Baglioni dipinta dal Pinturicchio con le immagini della Annunciazione, della Natività e della Disputa al Tempio, oltre ad altri affreschi dello stesso autore e del Perugino. Dai ruderi della rocca trecentesca, situata sulla sommità del colle, si domina la valle del Topino e i colli tutt’intorno.
Rientro infine in hotel per la cena e il pernottamento.

4° giorno, domenica 18 ottobre: GUALDO TADINO – GUBBIO – PADOVA / MESTRE
Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante.
Partenza per Gualdo Tadino con sosta per una breve visita ad una “bottega della ceramica”: Gualdo Tadino è tra i più importanti centri ceramici umbri, universalmente conosciuta come la “Città della ceramica”, con particolare attenzione alla ceramica a lustro. Si tratta di un’antica tecnica di decorazione che, attraverso l’applicazione di un impasto di sali metallici e argilla diluito con aceto di vino, e una speciale cottura, produce effetti cromatici iridescenti, di colore giallo oro, rosso rubino e argento.
Proseguimento per Gubbio e sosta per la visita guidata alla città, ricca di bellezze naturali e tesori d’arte dove storia, cultura e paesaggio convivono in una simbiosi armonica testimoniandone la ricchezza con monumenti dell’epoca medievale quali il Palazzo dei Consoli; la Chiesa di San Francesco costruita sul luogo ove il Santo di Assisi ottenne il primo saio da un amico; il Duomo, collocato sul vertice della città.
Pranzo di “arrivederci” in locale tipico.
Partenza per il viaggio di rientro con arrivo nella località di provenienza previsto in serata.

Sistemazioni selezionate in tour (o similari) – cat. 4*
Perugia, Hotel Sangallo

Post it

  • Il bus ha una capacità di 28 posti ma se ne utilizzeranno al massimo 20.
  • L’accompagnatore dell’agenzia partirà da Mestre e affiancherà le guide locali.

 

La quota comprende

  • Tour con mezzo adeguato al numero dei partecipanti da Mestre e Padova
  • accompagnatore per la durata del tour
  • Sistemazione nell’hotel indicato (o similare) con trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell’ultimo
  • Pranzi in ristorante
  • Bevande ai pasti ( ¼ vino e ½ minerale a persona)
  • Guide locali
  • Ingressi al Museo di Monterchi, alla Basilica di Assisi, alla Chiesa di San Francesco a Montefalco e alla Cappella Baglioni a Spello
  • Degustazione in cantina a Montefalco
  • Assicurazione medico/bagaglio Intermundial “Easy Trip” con copertura Covid-19