TOUR LAOS E ANGKOR

Programma del tour:

  • 1° giorno, martedì: Vientiane
    Arrivo a Vientiane, dopo il disbrigo delle formalità d’ingresso e il ritiro bagagli, incontro con l aguida locale e trasferimento all’hotel.
    Sulla riva sinistra del Mekong si trova la città più grande del Laos e la capitale più piccola del mondo famosa per il suo “Arco di Trionfo”.
  • 2° giorno, mercoledì: Vientiane – Luang Prabang
    Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.
    Partenza per il city tour della capitale laotiana con visita ai templi Wat Phra Keo e Wat Sisaket che conta numerose immagini del Buddha, lo stupa di That Luang e al Patuxay Arco di Trionfo. Dopo le visite nel pomeriggio proseguimento verso la stazione in tempo utile per il nuovo treno ad alta velocità della linea Kunming (Cina) – Vientiane con stazioni intermedie nelle principali città laotiane. Arrivo previsto intorno alle 18 alla stazione di Luang Prabang dopo circa 2 ore di viaggio. Incontro con la guida e trasferimento in hotel. Adagiata sulle rive del fiume Mekong e circondata dalle montagne, Luang Prabang è una delle città più belle e incantevoli dell’Asia. Durante il vostro soggiorno, potrete assaporare l’atmosfera speciale di questa città unica.
  • 3° giorno, giovedì: Luang Prabang – Cascate di Khuang Sy
    Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.
    Dopo la prima colazione visita del Wat Xiengthong, il tempio del XVI secolo che, più di ogni altro tempio di Luang Prabang, incarna tutta l’eleganza e la grazia dell’architettura laotiana. Si prosegue per la visita del Wat Visoun Narath, un tempio del XVI secolo che funge da piccolo museo per i manufatti religiosi, considerato uno dei templi più importanti del Laos. Prima di partire per le cascate visita al Museo del Palazzo Reale. Costruito nel 1904, durante l’epoca coloniale francese per il re Sisavang Vong e la sua famiglia, dal punto di vista architettonico combina una miscela di motivi tradizionali laotiani e stili della Beaux-Art francese. Questo museo ospita una splendida collezione di oggetti d’arte, costumi del Teatro Reale, gioielli e altri interessanti tesori appartenuti all’ex re. Proseguimento per le cascate di Khuang Sy con soste lungo il percorso ad alcuni villaggi etnici di montagna; Hmong e i Khmus, noti guerrieri e coltivatori del papavero da oppio. Questi popoli hanno ormai abbandonato le antiche consuetudini ma conservano intatto il loro fiero portamento. Arrivo alle suggestive cascate e breve passeggiata nella circostante foresta pluviale. Possibilità di salire lungo un sentiero che le affianca per poterle ammirare dall’alto. Verso il tramonto salita dei 329 gradini del monte Phousy per godersi la vista del Mekong e della città patrimonio culturale mondiale. Rientro in hotel.
  • 4° giorno, venerdì: Luang Prabang – Pak Ou Cave
    Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.
    Partenza per un’escursione alle Grotte di Pak Ou, situate a circa 25 chilometri in barca (circa un’ora di navigazione) da Luang Prabang lungo il Mekong, alla foce del fiume Nam Ou. Le Grotte di Pak Ou rappresentano uno degli itinerari più caratteristici della provincia. Realizzate dalla popolazione locale più di 300 anni fa, le Grotte di Pak Ou custodiscono al loro interno più di 4,000 immagini del Buddha. Le due grotte principali sono Tham Thum, la più grande e più profonda, e Tham Ting, quest’ultima accessibile attraverso una scalinata piuttosto ripida. Sosta a Ban Muangkeo, nota per il famoso cocktail di benvenuto laotiano “lao khao”. Qui si assisterà alla lavorazione dell’alcol di riso. Rientro a Luang Prabang con sosta a Ban Xang Khong e Xiëng Lek. Questi villaggi sono noti per la produzione di carta di juta, la tessitura della seta e la tintura naturale. Rientro in hotel.
  • 5° giorno, sabato: Luang Prabang / Siem Reap
    Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.
    Arrivo all’aeroporto, dopo il disbrigo delle formalità doganali e il ritiro bagagli incontro con l’autista per il trasferimento all’albergo. Su una superficie di 200kmq immersa nella foresta, si è sviluppata Angkor, l’antica capitale dell’impero Khmer.
  • 6° giorno, domenica: Siem Reap – Angkor Thom e Angkor Wat
    Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.
    Inizio della visita di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell’Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad una ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor subì l’invasione dei Cham provenienti dall’attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente la capitale ed edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, la “città che sostiene il mondo dandogli la propria legge”. Visita ai siti di Jayavarman VII (1181-1220), Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso; e ai siti del XI secolo: Baphuon, Phimeanakas, Khleang Nord e Sud, le 12 Prasat Suor Prat e continuazione al Prohm il più suggestivo tempio con il fascino delle sue rovine lasciate in balia della jungla. Nel pomeriggio visita del maestoso complesso architettonico di Angkor Wat, considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione, divenuto simbolo nazionale rappresentando l’unità del popolo cambogiano. Lo stesso complesso è raffigurato sulla bandiera del paese. Il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II, il “re protetto dal sole” che volle farne il suo mausoleo. È l’unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto, sulla via dei morti. Impressionante è la decorazione di chilometri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani. Rientro in hotel e pernottamento.
  • 7° giorno, lunedì: Siem Reap – Tempio delle femmine, Banteay Samre e Lago Tonlé Sap
    Prima colazione in hotel. Pranzo e cena liberi.
    Partenza per l’escursione al tempio di Banteay Srei, a circa 28km dalla città, considerato un vero gioiello dell’arte khmer, e soprannominato “Il Tempio delle Femmine”. La particolarità di questo tempio, unico ad essere stato costruito da un dignitario di corte e non da un Re, sono i bassorilievi in arenaria rosa. Sulla strada del ritorno sosta al tempio di Banteay Samre, al Mebon Orientale, al tempio Pre Rup e al Prasat Kravan, templi dedicati a Shiva. Nel pomeriggio partenza per l’escursione al Lago Tonlé Sap, il più grande di tutto il Sud-est asiatico, è un eccezionale fenomeno naturale che fornisce risorse ittiche e acqua per l’irrigazione a quasi metà della popolazione cambogiana. Nella stagione delle piogge (metà maggio-primi di ottobre) l’estensione del bacino passa da 2500kmq a 13.000kmq mentre la profondità cresce da 2,2 metri circa a 10 metri. In virtù di questo straordinario ecosistema, il lago è stato dichiarato biosfera protetta. Visita al villaggio galleggiante di pescatori Chong Kneas, con le tipiche costruzioni in legno. Sosta e visita al mercato locale e al villaggio degli Artigiani un negozio all’interno della Les Chantiers Écoles, scuola specializzata nell’insegnamento delle tecniche di scultura in legno e in pietra ai giovani bisognosi. I profitti servono per finanziare la scuola e per inserire altri giovani nei corsi di istruzione. Rientro in hotel.
  • 8° giorno, martedì: Siem Reap
    Prima colazione in hotel.
    In tempo utile, trasferimento all’aeroporto per il volo di rientro.

Sistemazione alberghiera o similare:
Vientiane, Crowne Plaza
Luang Prabang, Houngvilai Hotel
Siem Reap, Borei Angkor Resort & Spa