L’antico centro della cultura paleoveneta, la Padua di Tito Livio, splendore della pianura, soffrì a lungo tra i tormenti degli Unni di Attila, dei Longobardi di Agilulfo, del crudele Ezzelino e delle lotte tra Scaligeri e Carraresi. Ma tra i lunghi dolori sempre risorse, tra scrittura e architettura, tra poeti e pittori, radioso centro della cultura dell’Italia comunale. 

SABATO 27 NOVEMBRE 2021 – ORE 09:15
Ritrovo in corso del Popolo a Padova presso la statua di Garibaldi, comodo punto per chi desidera raggiungere la città in treno o per quanti, arrivando in auto, potranno facilmente parcheggiare. Incontro con la nostra guida per un percorso di bellezza da condividere in compagnia. Si inizia raggiungendo la Cappella degli Scrovegni per entrare nell’ex cappella privata divenuta sito museale che ospita un noto ciclo di affreschi di Giotto dei primi anni del XIV secolo. Colore e luce, poesia e pathos negli affreschi del Trecento che si ammirano. Al termine della visita si passeggia per il centro soffermandosi con qualche opera di “street art” del Novecento. Continuazione per il Palazzo della ragione (esterno) e le magnifiche piazze, sosta allo storico Caffè Pedrocchi, locale cittadino dell’Ottocento per la degustazione di caffè. Si raggiunge infine, il Battistero romanico del Duomo di Padova, intitolato a San Giovanni Battista, sorto sul luogo di precedenti edifici sacri. Visita all’interno dove sono custoditi affreschi, dal grande valore artistico, di Giusto de’ Menabuoi.

Contiamo di terminare questa esperienza alle ore 12:15

La quota include ingressi, guida professionista e auricolari.