Un viaggio nella “Terra d’Oro” è un’esperienza dello spirito. La natura è protagonista insieme ai templi ed ai monasteri sacri, i cui riflessi dorati si specchiano sulle acque del Lago Inle. Ma è il popolo, gentile e mite, a rendere lo scenario incantevole e l’atmosfera magica. La Cambogia ha in sè qualcosa di magico: il potere di affascinare chiunque si avventuri in questo piccolo regno. È un paese che ammalia e sconvolge, suscitando emozioni intense e contrastanti. Si ascende al mondo degli dei dall’Angkor Wat, il tempio di tutti i templi, una spettacolare fusione di simbolismo, simmetria e spiritualità.

Itinerario: 1 notte Yangon, 1 notte Inle Lake, 2 notti Mandalay, 2 notti Bagan, 1 notte Yangon, 2 notti Phnom Penh, 2 notti Siem Reap

1° giorno: Italia – Myanmar
Partenza con volo di linea per Yangon. Pasti e pernottamento a bordo.
2° giorno: Yangon – Arrivo
Cena in hotel. Arrivo a Yangon, disbrigo delle formalità aeroportuali e accoglienza della nostra guida locale per il trasferimento in hotel, sistemazione nelle camere riservate. Nel pomeriggio visita della città: la Pagoda Kyaukhtagyi, con la statua del Buddha morente; la Pagoda di Sule, cuore spirituale della città; al tramonto visita della suggestiva pagoda Shwe Dagon (Pagoda d’Oro).
3° giorno: Yangon – Heho – Inle Lake
Pensione completa. Al mattino, trasferimento organizzato in aeroporto a Yangon e partenza volo per Heho. Arrivo a Heho e proseguimento per il Lago Inle via strada. Arrivo ed escursione in barca sul lago, con la visita della tribù degli Intha, famosa per i pescatori che remano con una sola gamba. Il paesaggio è bellissimo e durante l’escursione sosta alla Pagoda Phaung Daw Oo, al Monastero dei Gatti che saltano, addestrati dai monaci. Si avrà modo inoltre di ammirare l’ingegnosità con cui sono stati costruiti gli orti galleggianti sul lago.
4° giorno: Inle Lake – Heho – Mandalay
Pensione completa. Mattinata dedicata alla continuazione delle visite sul Lago Inle, in barca verso la costa occidentale per visitare il complesso di Indein che si raggiunge risalendo il fiume caratterizzato da piccole dighe per renderlo facilmente navigabile; lungo le sponde scorci di vita locale, con donne intente a fare il bucato e bimbi che giocano in acqua. La Pagoda Shwe Inn Dain è circondata da una selva di stupe e tempietti, si accede attraverso un porticato di oltre cinquecento metri. Visita al sito con migliaia di stupa e alla foresta di bamboo. Posibilità di incontrare anche alcune donne della tribu delle “Donne Giraffa” con il collo allungato da anelli di ottone. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto di Heho e partenza con volo per Mandalay. Arrivo alla capitale religiosa del Myanmar e seconda città dello stato. Disbrigo delle formalità aeroportuali e trasferimento organizzato in hotel. Nel tardo pomeriggio, trasferimento per vedere il tramonto dall’alto di una pagoda.
5° giorno: Mandalay
Pensione completa. Giornata dedicata alle escursioni nei dintorni di Mandalay. Visita al monastero Mahagandayon dove vivono più di 700 monaci; si prosegue per il famoso ponte in legno di tek, U-Bein, il più lungo al mondo. Nel pomeriggio escursione in battello attraverso il fiume Irrawady fino a Mingun dove si visiterà la gigantesca Pagoda incompiuta e la più grande campana esistente al mondo, il cui peso supera le 90 tonnellate.
6° giorno: Mandalay – Bagan
Pensione completa. Visita della Pagoda Mahamuni “Grande Saggio”, la più importante struttura religiosa di Mandalay con la grande statua del Buddha rivestita di strati di foglie d’oro spessi diversi centimetri e visita del monastero Shwenandaw, un tempo parte del Palazzo Reale. A seguire, trasferimento in aeroporto e partenza per Bagan, la stupefacente località che rappresenta il massimo splendore dell’arte e della cultura del Myanmar.
7° giorno: Bagan
Pensione completa. Giornata dedicata alla visita di Bagan. Importantissimo sito archeologico situato in un’arida piana sulla riva del fiume Irrawaddy costellata da oltre 2000 edifici, monasteri, templi e pagode.
8° giorno: Bagan – Yangon
Pensione completa. Visita del mercato di Nyaung con la grande cupola ricoperta d’oro che custodisce le reliquie del Buddha; la pagoda Shweizigon e il meraviglioso tempio di Ananda. Sosta in un negozio artigianale di lacche. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto epartenza per Yangon.
9° giorno: Yangon – Phnom Penh
Prima colazione in hotel. In tempo utile, trasferimento organizzato per l’aeroporto e partenza con volo per Phnom Penh. Tempo libero a disposizione.
10° giorno: Phnom Penh
Prima colazione in hotel. Nel pomeriggio visita al Palazzo Reale con la Pagoda d’Argento, così denominata per il suo pavimento costituito da più di 5.000 mattonelle d’argento; si prosegue con la visita al Wat Phnom, che dà il nome alla città e al Mercato Centrale.
11° giorno: Phnom Penh – Siem Reap
Prima colazione in hotel. Al mattino trasferimento all’aeroporto per il volo per Siem Reap. Arrivo a Siem Reap ed inizio della visita di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell’Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad una ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo Mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor fu sommersa dall’invasione dei Cham provenienti dall’attuale Vietnam. Si visiteranno i siti di Jayavarman VII (1181-1220), la Porta Sud, Bayon, la Terrazza degli Elefanti, la Terrazza del Re Lebbroso; i siti dell XI secolo: Baphuon, Phimeanakas, Khleang Nord e Sud, le 12 Prasat Suor Prat. Pranzo libero. Nel pomeriggio termine della visita ai siti archeologici di Preah Khan, Neak Pean, Ta Prohm (Jayavarman VII).
12° giorno: Siem Reap
Prima colazione in hotel . Partenza per l’escursione al tempio di Banteay Srei considerato un vero gioiello dell’arte khmer, è detto “il Tempio delle Femmine”. Sulla strada del ritorno sosta al tempio di Banteay Samre (Suryavarman II, 1113-1150), al Mebon Orientale, al tempio Pre Rup e al Prasat Kravan (templi del X sec.), dedicati a Shiva. Nel pomeriggio visita del maestoso complesso architettonico di Angkor Wat, considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione, divenuto simbolo nazionale rappresentando l’unità del popolo cambogiano. Angkor Wat occupa un’area di 2 milioni di metri quadri, circondato da un fossato largo 200 metri, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. Impressionante è la decorazione di chilometri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani.
13° giorno: giorno: Siem Reap – Italia
Prima colazione in hotel. Tempo libero a disposizione per visite le individuali o shopping fino al trasferimento in tempo utile all’aeroporto per il volo di rientro

Sistemazione alberghiera DELUXE:
Yangon: Sule Shangri-La Yangon Hotel
Inle Lake: Pristine Lotus Spa Resort Inle Villa
Mandalay: Mandalay Hill Resort Hotel
Bagan: Myanmar Treasure Resort
Phnom Penh: Villa Sovanna
Siem Reap: Empress Angkor Resort & Spa oppure Paradise Eco Resort

Note sulla destinazione:
clima: l’aerea è visitabile tutto l’anno. Il periodo delle piogge, solitamente giugno e settembre/ottobre è una occasione impareggiabile per gli amanti della fotografia che potranno catturare i riflessi dei templi sui bacini idrici.
tipologia di viaggio: avventura e spiritualità ma anche un momento di riflessione.
esperienze uniche: un sorvolo in mongolfiera sui templi di Bagan, un gita sul Lago Inle, una passeggiata nel night market di Siem Reap, un giro in bicicletta ad Angkor.

Possibili estensioni:
Thailandia: 2 notti Bangkok, 6 notti mare