Islanda fiabesca, un viaggio esclusivo con accompagnatore dall’Italia

In inverno l’isola artica offre uno spettacolo da fiaba. Il paesaggio innevato, le cascate ghiacciate, le albe e i tramonti ocra e, con un pò di fortuna, il fenomeno naturale dell’aurora boreale che danza favorita dall’oscurità. Accompagnati da guide esperte, insieme ad altri appassionati, in un piccolo gruppo, potrete condividere un’avventura ineguagliabile.

Programma del tour:

  • 1° giorno, 2 febbraio 2025: Malpensa/Reykjavik
    Atterraggio a Keflavìk al mattino, incontro con la guida per il trasferimento a Reykjavìk e visita dei luoghi più rappresentativi della capitale: l’incantevole laghetto Tjörnin e l’Harpa, iconico edificio in vetro affacciato sul mare che ospita una sala concerti e un centro congressi. Visita all’imponente Hallgrímskirkja, luogo di culto luterano dell’Islanda che si eleva per quasi 75 metri. Infine passeggiata nelle vie del centro dove assaporare in uno degli storici caffè un kaffi, caffè lungo bollente o una calda cioccolata kòkò. Cena libera e pernottamento.
  • 2° giorno, 3 febbraio 2025: Raykjavik – La penisola di Reykjanes
    Prima colazione in hotel, pranzo e cena liberi.
    Giornata dedicata alla penisola di Reykjanes gioiello islandese poco noto e sito UNESCO. Visita al faro di Reykjanesviti, il più antico d’Islanda e alle scogliere di Valahnùkur. Si prosegue verso est per raggiunge l’area geotermale di Gunnuhver con la suggestiva pozza di Brimketill, l’area geotermale di Krysuvik, e poco più a sud il bellissimo lago Grænavatn. Nel pomeriggio proseguimeno lungo la Ring Road in direzione est per la visita del museo Lava Centre, dedicato alla geologia e ai vulcani islandesi. Pernottamento nella zona di Hvolsvöllur.
  • 3° giorno, 4 febbraio 2025: Le meraviglie della costa sud classica
    Colazione in hotel, pranzo e cena liberi.
    Partenza per percorrere la costa sud, dove si incontrano due cascate: la romantica Seljalandsfoos, una tra le più note cascate del Paese, attorno al cui getto è possibile camminare e la perfetta Skógafoss, una cascata proveniente dal ghiacciaio Eyjafjallajökull nei pressi del piccolo villaggio di Skògar. Prima di arrivare a Vìk, al largo della cui spiaggia si ergono i famosi faraglioni neri che somigliano a dita di una mano gigante, si effettuano due deviazioni: al promontorio di Dyrhólaey, che regala magnifici panorami oceanici tutto l’anno e alla spiaggia di Reynisfjara. Si prosegue verso est per la sistemazione nella zona di Vatnajökull.
  • 4° giorno, 5 febbraio 2025: Il mondo di ghiaccio del Vatnajökull
    Colazione in hotel, pranzo e cena liberi.
    La giornata è dedicata alla regione del maestoso Vatnajökull, il ghiacciaio più grande d’Europa e terza calotta glaciale più grande al mondo. La prima tappa è alla laguna di Jökulsárlón dove fluttuano centinaia di iceberg di infinite forme e alla spiaggia dei diamanti dove gli iceberg incontrano il mare e scintillano sulla sabbia nera. E’ possibile facoltativamente, partecipare ad un tour locale con guida in inglese per la visita ad una grotta di ghiaccio naturale. In aggiunta è possibile fare una deviazione per esplorare una più piccola laguna di ghiaccio altrettanto affascinante e spesso dimenticata dai visitarori. In seguito, tempo permettendo, ci si spinge fino allo spettacolare Vestrahorn, monte di 1.000 metri i cui pendii cadono verticali sull’oceano. Pernottamento nella zona di Vatnajökull.
  • 5° giorno, 6 febbraio 2025: Attraverso il sud
    Colazione in hotel, pranzo e cena liberi.
    In mattinata visita di una delle lingue più spettacolari del ghiacciaio Vatnajökull, lo Svínafellsjökull. Di ritorno verso ovest, si raggiunge con una breve deviazione dalla Ring Road, il canyon scenografico di Fjaðrárgljúfur. Si prosegue la giornata percorrendo una lunga sezione della Ring Road già attraversata nei giorni precedenti così da visitare eventualmente alcuni luoghi tralasciati per motivi di tempo o condizioni meteo. Pernottamento nella zona di Hella.
  • 6° giorno, 7 febbraio 2025: Golden circle
    Colazione in hotel, pranzo e cena liberi.
    Giornata dedicata al leggendario Golden Circle, con il variopinto lago craterico di Kerið, l’area geotermale di Geysir, che ha dato il suo nome a questo fenomeno naturale, e con Gullfoss, la regina delle cascate d’Islanda con il suo doppio salto. Si arriva poi al Parco Nazionale di Þingvellir, luogo del primo parlamento, dove si può ammirare una delle fratture tettoniche più impessionanti, Si prosegue verso il pittoresco villaggio di Stykkishòlmur, caratteristico per il suo porto e per la sua posizione ideale sul Breiðafjörður, un’ampia baia, con la peculiare Biblioteca d’acqua. Pernottamento nella zon di Stykkishòlmur.
  • 7° giorno, 8 febbraio 2025: Il magico Snæfellsnes
    Colazione in hotel, pranzo e cena liberi.
    La tappa principale della giornata è l’iconico monte Kirkjufell, a nord della penisola dello Snæfellsnes. In senso antiorario intorno al maestoso Snæfellsjökull si incontrano i faraglioni di Lóndrangar, sull’enorme spiaggia di Djúpalónssandur e i villaggi di Arnarstapi e Hellnar. A seconda delle condizioni climatiche, si potrà percorrere un panoramico sentiero costiero. Continuando verso est si incontra poi la suggestiva chiesa nera, Búðakirkja sulla spiaggia di Búðavík. In serata rientro nella capitale. Pernottamento a Reykjavík
  • 8° giorno, 9 febbraio 2025: Reykjavik/Malpensa
    Colazione in hotel.
    Di primo mattino trasferimento all’aeroporto internazionale di Keflavìk in tempo utile per il volo di rientro in Italia.

Sistemazioni in tour: hotel e guesthouse