Il sole abbaglia le città del Rajasthan e i templi sacri risvegliando atmosfere d’altri tempi. Il maestoso Taj Mahal e la bellezza dei templi di Khajuraho contrastano con la mistica e cruda atmosfera di Varanasi. E si prosegue con un angolo di paradiso dove la natura lussureggiante è la principale attrattiva ma non solo… Ideale per chi desidera il meglio!

Itinerario: 1 notte Delhi, 2 notti Jaipur, 1 notte Agra, 1 notte Orchha, 1 notte Khajuraho, 2 notti Varanasi, 6 notti Praslin…

1° giorno: Italia – Delhi
Partenza dall’Italia per Delhi con voli di linea. Pasti e pernottamento a bordo.
2° giorno: Delhi
Prima colazione, pranzo e cena in albergo. Arrivo a Delhi in mattinata. Disbrigo delle formalità di ingresso e doganali. Incontro con la guida locale e trasferimento in albergo. Nel pomeriggio incontro con la guida e inizio alla visita della vecchia Delhi, un tempo circondata da una cinta muraria d’arenaria rossa. La città vecchia, un affascinante e pittoresco dedalo di viuzze, è divisa in due parti dalla via “dell’Argento”, un susseguirsi colorato e vivace di botteghe e bazaar. Nella stessa zona si potrà visitare la Jama Masjid, una delle più grandi moschee del mondo edificata nel 1650 e il Mausoleo del Mahatma Gandhi.
3° giorno: Delhi – Jaipur (circa 260 km, 5/6 ore)
Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Al mattino partenza per Jaipur: fondata da Jai Singh II nel 1727, la “Città Rosa”, divenne lo stato più forte del Rajasthan intorno al 1500. Jaipur è una delle città più affascinanti dell’India del Nord. Le decorazioni dei suoi palazzi sono veri e propri merletti in pietra mentre lo stile dei suoi edifici rappresenta un felice sincretismo tra elementi architettonici rajasthani e Moghul.
4° giorno: Jaipur
Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Partenza per Amber a circa 10 chilometri da Jaipur e salita (a dorso d’elefante o con la jeep) al forte Amber arroccato sulle colline di Aravalli. Seguendo la tradizione degli antichi maharaja si percorre una strada panoramica fino alla Jai Pol, la porta della vittoria, per entrare nel grande cortile. All’interno vi è la “Jai Mandir” la sala della vittoria con gli appartamenti personali di Jai Singh e del suo harem e la stupenda Sheesh Mahal, la sala degli specchi.. Il colore rosa di Jaipur la distingue dal 1876, quando l’allora principe di Galles, futuro Re Edoardo VII, visitò Jaipur. All’epoca governava il Maharaja Man Singh e decise di far dipingere di rosa le case della città come segno di benvenuto al principe. Visita al City Palace al cui interno si trova il Jantar Mantar, l’osservatorio astronomico voluto da Jai Singh II. Venne costruito dal guerriero-astronomo Jai Singh. Ad un primo sguardo sembra essere un insieme di bizzarre sculture, in realtà ogni scultura ha una sua precisa funzione di misurazione della posizione delle stelle, l’altitudine, gli azimut ed il calcolo delle eclissi.
5° giorno: Jaipur – Fatehpur Sikri – Agra (circa 240 km, 5/6 ore)
Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Al mattino partenza per Agra. Lungo il tragitto sosta per ammirare la splendida Fatehpur Sikri, antica capitale dell’impero Moghul sotto Akbar il Grande. Oggi è una cittadella disabitata, nota come la “città fantasma”. È certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte Moghul. Proseguimento per Agra. Pomeriggio dedicato alla visita all’incomparabile Taj Mahal, una delle meraviglie della terra, dove riposa da 380 anni la grande sultana Mumtaz Mahall. Il Taj si erge in un parco funerario, murato come una cittadella. Tempo permettendo, visita al Palazzo dei Gran Moghul che si erge simile ad una montagna di rossa arenaria sulle rive del fiume sacro Yamuna. Splendide le porte ogivali, i triplici bastioni, le rampe grandiose, attraverso cui si accede ad un mondo bianco di muri, colonne e balaustre finemente lavorate ed intarsiate di mosaici d’agata e porfido. Successivamente visita al Forte Rosso dei Gran Moghul che si erge simile ad una montagna di rossa arenaria sulle rive del fiume sacro Yamuna.
6° giorno: Agra – Jhansi – Orchha
Prima colazione, cena e pernottamento in hotel. Trasferimento alla stazione ferroviaria, sistemazione nella carrozza riservata e partenza per Jhansi. All’arrivo a Jhansi, incontro con il nostro rappresentante e trasferimento con auto ad Orchha. Arrivo ad Orchha e sistemazione in hotel. Successivamente visita di Orchha che gode di una posizione incantevole su un’isola rocciosa posta in un’ansa del fiume Betwa. Fondata nel 1531, fu la capitale dei re Bundela fino al 1738 quando fu abbandonata per Tikamgarh. Ciò che rimane oggi sono i palazzi in rovina, padiglioni, e cancelli collegata alla città da una strada rialzata coperta da 14 archi. Si visiteranno: il RajMahal, il Rai Parveen Mahal e Jahangir Mahal, edificati da vari Maharaja con uno stile che ricorda l’architettura di Rajasthan.
7° giorno: Orchha – Khajuraho
Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Al mattino partenza per Khajuraho e all’arrivo sistemazione in hotel. Pomeriggio inzio alle visite dei superbi templi della città. Questi abbracciano un arco di tempo compreso fra il 950 ed il 1050 d.C. e presentano una struttura architettonica del tutto diversa da altri templi induisti. I templi recano sculture erotiche che si rifanno al tantrismo, dottrina iniziatico-esoterica per la quale il “Nirvana” è raggiungibile attraverso il controllo del piacere fisico oltre che con la disciplina spirituale e meditativa.
8° giorno: Khajuraho – Varanasi
Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Partenza per Varanasi (Benares), la più importante delle città sante dell’India. La città si trova sulla riva sinistra del Gange, tra la foce del fiume Varuna a nord e quella del fiume Assi a sud da cui il nome Varanasi. Per gli induisti il territorio che si estende tra questi due fiumi è il luogo più sacro che ci sia sulla terra. Per comprendere la mistica atmosfera che avvolge Benares è d’obbligo un giro in barca lungo il Gange al sorgere del sole quando arrivano i pellegrini che scendono ai ghat per le abluzioni: uomini, bambini e donne avvolte nei caleidoscopici sari. Al termine trasferimento in hotel. Nel tardo pomeriggio si potrà assistere alla ceremonia religiosa Indù “puja” che si svolge sulle gradinate del fiume Gange.
9° giorno: Varanasi
Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Di buon mattino escursione in barca sul fiume Gange, per assistere alle abluzioni dei fedeli ed al risveglio della città sacra. Dalla barca si potranno ammirare gli spettacolari ghat (scalinate) che scendono fino al fiume e sui quali si svolgono le processioni sacre. Nel pomeriggio escursione a Sarnath, che si trova a 8 km da Benares ed è uno dei luoghi piu importanti del buddismo. Dopo l’illuminazione a Bodh-Gaya, il Budda si mise in cammino e giunse a Sarnath. Qui incontrò i suoi cinque vecchi compagni che lo avevano abbandonato e qui tenne il suo primo sermone. Era forse l’anno 528 a.C. e l’avvenimento è ricordato come la “Rotazione della Ruota della Legge”.
10° giorno: Varanasi – Delhi
Prima colazione e pernottamento in albergo. Mattinata a disposizione per visite ed attività individuali. In tempo utile trasferimento all’aeroporto e volo per Delhi. Camera a disposizione in hotel vicino all’aeroporto di Delhi da dove in tempo utile si parte per l’aeroporto per proseguire verso le Seychelles.
11° giorno: Delhi – Dubai – Mahè – Praslin [Seychelles]
Pasti a bordo. Arrivo nel primo pomeriggio e volo per Praslin. Arrivo e trasferimento al resort. Cena e pernottamento.
12°, 13°, 14°, 15°, 16° giorno: Praslin
Prima colazione e cena al resort. Giornate a disposizione per il relax con possibilità di visite ed escursioni.
17° giorno: Praslin – Mahè
Prima colazione al resort. La camera dovrà essere lasciata libera alle ore 10:00 ed il bagaglio lasciato in deposito. In tempo utile trasferimento all’aeroporto e partenza per il volo di rientro. Pasti e pernottamento a bordo.
18° giorno: Italia
Arrivo e fine del viaggio.

Sistemazione alberghiera
Delhi: Welcomhotel 5*
Jaipur: Golden Tulip 4*
Agra: Four Points by Sheraton 4*
Orchha: Amar Mahal 3*
Khajuraho: Ramada 4*
Varanasi: The Meradan Grand 4*
Delhi: The Royal Plaza 4*
Praslin: Le Domaine de La Reserve camera beach front deluxe

Note sulla destinazione:
clima: in India è migliore nelle stagioni intermedie da marzo a maggio e da settembre a ottobre. Per le Seychelles consigliamo la primavera o la tarda estate.
tipologia di viaggio: spirituale e coinvolgente.
esperienze uniche: ammirare l’alba al Taj Mahal, viaggiare come un maharaja… farsi accarezzare dalla brezza oceanica.