A Perugia si combatté per il futuro della Repubblica di Roma, ad Assisi San Francesco lodò il Signore nel suo Cantico delle Creature e Giotto dipinse la vita del patrono d’Italia, a Città di Castello Raffaello raggiunse la sua maturità artistica, a Gubbio i ceri hanno corso per più di 800 anni. E tu, cosa potresti fare nella nobile terra dell’Umbria?

1° giorno, 10 dicembre 2021: Mestre – Gubbio – Perugia
Pranzo libero. Cena in hotel.
Ritrovo dei partecipanti nei luoghi e all’ora convenuti e partenza con pullman riservato per Gubbio.
Arrivo, incontro con la guida locale e visita panoramica della città, ricca di bellezze naturali e tesori d’arte dove storia, cultura e paesaggio convivono in una simbiosi armonica. Di grande fascino sono i monumenti dell’epoca medievale come il Palazzo dei Consoli, la Chiesa di San Francesco, costruita sul luogo ove il Santo di Assisi ottenne il primo saio, e il Duomo, collocato sul vertice della città.
Tempo permettendo, visita alla Basilica di Sant’Ubaldo, patrono della città, dove sono custodite le spoglie del Santo e i tradizionali “ceri”, strutture in legno che vengono trasferiti in città in occasione della processione e della tradizionale “corsa dei ceri” del 15 maggio.
In occasione delle festività, l’albero di Natale più grande del mondo viene acceso ogni anno alla vigilia dell’Immacolata, il 7 dicembre, nel corso di una manifestazione pubblica con un’acclamata cerimonia. Rimane acceso per tutto il periodo delle feste, dal tramonto a tarda notte, fino ai primi giorni del mese di gennaio.
Oltre all’albero, costituito dalle migliaia di lucine che illuminano la collina di Gubbio, durante il periodo natalizio il centro storico della città ospita il ChristmasLand, giunto alla sua terza edizione, un circuito di attrazioni sempre nuove alla scoperta della meravigliosa città di Gubbio e dei suoi luoghi più belli e caratteristici.
Lasciatevi trasportare in un tour unico e irripetibile, un’esperienza da vivere in totale sicurezza, pensata per tutti coloro che vogliono farsi incantare dalla magia del Natale e dalle mille luci della festa, siano essi adulti o bambini.
In serata trasferimento a Perugia per la sistemazione in hotel nelle camere riservate.

2° giorno, 11 dicembre 2021: Perugia – Assisi – Perugia 
Prima colazione in hotel. Pranzo libero. Cena in hotel.
Incontro con la guida locale e mattinata dedicata alla visita panoramica di Perugia: la città è un piccolo gioiello che si dischiude pian piano davanti agli occhi dei visitatori, lasciandosi scoprire in tutto il suo splendore. La città custodisce tesori artistici e monumentali che testimoniano il suo ricco passato e rendono giustizia al primato culturale del nostro Paese. Dapprima potente centro etrusco, poi città medievale ed ora una delle più importanti capitali d’arte italiana con il suo centro storico e i suoi pregevoli monumenti, tra i quali il Palazzo dei Priori, il Duomo, la Fontana Maggiore, la Rocca Paolina e l’Arco Etrusco.
Perugia arriva all’appuntamento con il Natale arricchita dai Mercatini natalizi, che da oltre vent’anni vengono allestiti all’interno della Rocca Paolina, nei vicoli della città sotterranea all’interno della fortezza medievale. Una profusione di tipicità e di oggettistica, un’opportunità di curiosare fra colorate bancarelle e acquistare prodotti artigianali e originali tra gli oltre 50 espositori di idee regalo, curiosità e gastronomia dalle Regioni d’Italia.
Trasferimento a Assisi dopo il pranzo.
Nel pomeriggio visita guidata alla Basilica di San Francesco (Superiore ed Inferiore), all’interno della quale si trovano la tomba del Santo e il pregevole ciclo di affreschi di Giotto.
A seguire, visita alla chiesetta della Porziuncola, situata all’interno della basilica di Santa Maria degli Angeli, costruita con pietra cavata dal Monte Subasio, dove fu fondato l’Ordine dei Frati Minori nel 1209 affidandolo alla protezione della Vergine Madre di Cristo. Alla Porziuncola, che fu ed è il centro del francescanesimo, il Poverello radunava ogni anno i suoi frati nei Capitoli (adunanze generali) per discutere la Regola, per ritrovare di nuovo il fervore e ripartire per divulgare il Vangelo al mondo intero.
Le luminarie natalizie con il tema dell’Albero saranno collocate in Piazza Comune e nelle vie del centro storico, nel quale si potranno ascoltare musiche che evocheranno lo spirito natalizio. Nelle vie di Assisi sarà presente il “trenino di Natale” per i visitatori più piccoli, e nel Palazzo Frumentario ci sarà la Casa di Babbo Natale e dei suoi aiutanti elfi!
Assisi è nota in tutto il mondo per essere la “Città dei presepi”: San Francesco, infatti, realizzò a Greccio, nel 1223 il primo presepe nella storia. E, secondo la tradizione, ogni angolo e via del centro storico saranno impreziositi da tanti piccoli e grandi presepi, allestiti nelle chiese e nelle case della città
Al termine delle visite rientro a Perugia.

3° giorno, 12 dicembre 2021: Perugia – Città di Castello – Mestre
Prima colazione in hotel. Pranzo in ristorante.
Partenza per Città di Castello e incontro con la guida locale per la visita panoramica della città, l’antica Tifernum Tiberinum.
La città ospita un rilevante e suggestivo patrimonio storico, artistico e religioso. Di particolare interesse sono il trecentesco Palazzo del Podestà e la Chiesa di San Francesco la quale custodisce la copia del dipinto di Raffaello “Sposalizio della Vergine”, il cui originale si trova nella Pinacoteca di Brera, e “L’incoronazione della Vergine” di Giorgio Vasari. A seguire, visita al Palazzo Vitelli alla Cannoniera, così chiamato perché in origine sorgeva su un’antica fonderia di cannoni.
All’interno si trova la Pinacoteca Comunale, la seconda in Umbria per importanza delle opere custodite, dopo la Galleria Nazionale di Perugia, che conserva capolavori di Maestro da Castello, Luca Signorelli, Raffaello, Andrea e Giovanni Della Robbia, Ghiberti, Ghirlandaio, Raffaellino del Colle, Pomarancio e Santi di Tito. Non meno importanti sono il Campanile Rotondo, la Torre Civica, il Palazzo dei Priori e la Cattedrale di San Florido con l’annesso Museo del Duomo.
Di grande valore è la Pinacoteca, la quale ospita la Mostra “Raffaello giovane a Città di Castello e il suo sguardo”: a Città di Castello, Raffaello divenne “Raffaello”, distaccandosi sempre più dal modello del Perugino. Saranno sei le opere di Raffaello esposte nella mostra tifernate. Oltre allo Stendardo, conservato nella Pinacoteca comunale, nella mostra di Città di Castello sarà possibile vedere la primissima opera di Raffaello giovane, la “Pala di San Nicola da Tolentino”, presente fino al terremoto del 1789 nella chiesa tifernate di Sant’Agostino, “l’Eterno” e la “Vergine” del Museo Nazionale di Capodimonte, “l’Angelo” della Pinacoteca di Brescia, il disegno dell’Ashmolean Museum di Oxford e il disegno relativo all’Eterno per il gonfalone della SS. Trinità.
Altri luoghi d’interesse sono il Museo del Duomo, il laboratorio “Tela Umbra”, il Loggiato Bufalini e il Torrione.  Inoltre, la mostra ospita 20 diorami presepiali dalla Spagne e, per la prima volta, gli artigiani della penisola sorrentina, con un presepe intarsiato e uno rotante, artefici, nei fine settimana, di dimostrazioni sulle moschelle, personaggi miniaturizzati di qualche centimetro.
All’ora convenuta, partenza per il viaggio di rientro con arrivo in serata a Mestre.

Sistemazione selezionata in tour (o similare)
Perugia, hotel 4*

La quota comprende:
– Viaggio con pullman riservato GT
– Pedaggi autostradali, parcheggi e permessi ove previsti
– Sistemazione in hotel Cat. 4* a Perugia con sistemazione in camere doppie con servizi privati e trattamento di mezza pensione
– Pranzo in ristorante l’ultimo giorno (con bevande)
– Servizio guida per le visite di Gubbio, Perugia, Assisi, Città di Castello
– Ingressi: Basilica di Assisi e Porziuncola
– Auricolari per le visite guidate
– Assicurazione medico/bagaglio Intermundial Easy Trip con copertura Covid 19
– Kit e documentazione di viaggio
– Accompagnatore d’agenzia