GRAN TOUR DI VIETNAM E ANGKOR

ITINERARIO SPECIALE: C’ERA UNA VOLTA IN VIETNAM E GLI SPLENDORI DI ANGKOR

PROGRAMMA del gran tour del Vietnam e di Angkor

  • 1° giorno, martedì: Hanoi
    Arrivo a Hanoi, disbrigo delle formalità aeroportuali e trasferimento organizzato in albergo (camere disponibili dalle ore 14:00). Hanoi, capitale politica del Vietnam, che significa in vietnamita “al di qua del fiume”, è adagiata lungo la sponda del Fiume Rosso e conta circa un milione di abitanti. Capitale imperiale fin dal 1010 e durante la dinastia Le dal 1428 al 1788, riprese il suo ruolo nell’Indocina francese dal 1902 al 1953, per diventare la capitale politica del Paese dopo la riunificazione nel 1976. Il suo volto attuale risale al periodo francese, come dimostrano i numerosi edifici coloniali e i grandi viali alberati. Tempo libero a disposizione. Pernottamento.
  • 2° giorno, mercoledì: Hanoi
    Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante locale, cena libera.
    Visita dei luoghi più classici della capitale del Vietnam “culturale”: passando davanti all’imponente Mausoleo di Ho Chi Minh (visita esterna) si entra nel parco di quella che fu la Residenza del Governatore Generale d’Indocina, dove si trova la casa in cui visse il Presidente; non distante sorge la deliziosa Pagoda ad un solo Pilastro eretta nel 1049 e, di fronte ad essa, la Pagoda Dien Huu. Visita del museo dell’etnologia (chiuso di lunedì). Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, visita del Van Mieu, il Tempio confuciano della Letteratura, la più antica Università asiatica risalente al 1070. Visita del lago di Hoan Kiem, il lago della spada restituita, e del tempio di Ngoc Son, preziosamente custodito dalle acque del lago. La giornata si conclude con una passeggiata tra i 36 vicoli del quartiere antico di Hanoi. Sosta in un café tipico per degustare una tazza del famoso caffè vietnamita o un bicchiere di birra prodotta localmente. Visione del Water Puppet Show: uno spettacolo di marionette sull’acqua unico al mondo, durante il quale degli attori fanno rivivere antiche storie tradizionali, scene di vita quotidiana e vicende tratte da leggende popolari. Pernottamento.
  • 3° giorno, giovedì: Hanoi – Halong
    Prima colazione in albergo, pranzo e cena a bordo della junka.
    Al mattino partenza per Halong per la crociera di una notte nella baia (senza guida). Sosta in un centro di esposizione della locale produzione di seta, ceramiche e sculture in pietra. Visita di Halong Bay, definita l’ottava meraviglia del mondo. La “baia dove il drago scende in mare”, come ribattezzata dai Vietnamiti, è stata riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità per la sua straordinaria bellezza. La baia, costellata da rocce carsiche, ha subito nei millenni l’opera di erosione del vento e dell’acqua, creando un ambiente fantasmagorico di isole, isolette e faraglioni, alcuni dei quali alti centinaia di metri o con splendide grotte nascoste al proprio interno. Pernottamento a bordo.
    *tempistiche e programma potrebbero variare a causa di sfavorevoli condizioni meteo.
  • 4° giorno, venerdì: Halong – Hanoi / Danang – Hoi An
    Prima colazione a bordo della junka, pranzo in ristorante locale, cena libera.
    Al mattino, continuazione della crociera nella baia. Nella tarda mattinata rientro al porto e partenza per l’aeroporto di Hanoi, con qualche sosta lungo il percorso. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, operazioni di imbarco e partenza con volo per Danang. All’arrivo trasferimento in albergo a Hoi An e sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.
  • 5° giorno, sabato: Hoi An
    Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante locale, cena libera.
    Mattinata dedicata alla visita di Hoi An, ricca di edifici dall’influenza architettonica cinese, che testimoniano il suo importante passato di centro mercantile. Conosciuta dagli antichi come Faifo, Hoi An era un vivace porto commerciale sin dal II secolo d.C., sotto il regno Champa. Decaduta nel XIV secolo, riprese la sua funzione di emporio internazionale verso la metà del secolo XV. Fu solo nel XIX secolo, con l’interramento del fiume Cai, che la città perse importanza a favore di Danang, che sorge 30 km più a nord. Visita della vecchia cittadina con la sala assembleare di Phuc Kien, il ponte giapponese e la casa antica di Tan Ky. Visita della fabbrica di seta, dove è possibile farsi confezionare eleganti abiti su misura. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio, tempo a disposizione per godere della spiaggia di sabbia bianca e delle sue acque cristalline. Pernottamento.
  • 6° giorno, domenica: Hoi An – Danang – Hue
    Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante locale, cena libera.
    Al mattino trasferimento da Hoi An a Danang. Visita del prezioso Museo Cham di Danang, costruito nel 1916 dall’École française d’Extrême-Orient e recentemente ampliato e ristrutturato. Nelle sue sale si scoprono i capolavori di statuaria cham che vanno dal VII al XIV secolo. Pranzo in ristorante locale. Trasferimento a Hue percorrendo la strada che attraversa il Passo delle Nuvole e le suggestive lagune costiere. La città di Hue sorge lungo le rive del Fiume dei Profumi e fu fondata nel 1687 prendendo il nome di Phu Xuan e divenendo capitale della parte meridionale del Vietnam nel 1744. Fu ancora capitale del Vietnam dal 1802 al 1945 sotto il regno dei 13 imperatori della dinastia Nguyen. Nel 1802 l’imperatore Nguyen An ne fece la capitale dell’intero Paese, ribattezzandola Hué. Visita della Cittadella Imperiale e del mercato locale di Dong Ba. Al centro della Cittadella si leva la sontuosa Città Imperiale con il Padiglione delle Cinque Fenici, il Palazzo della Pace Suprema ed il Tempio Dinastico The Mieu: grandiosi edifici disposti in un armonico succedersi secondo i principi sanciti dalla scienza geomantica cinese. Trasferimento in albergo a Hue e sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.
  • 7° giorno, lunedì: Hue / Ho Chi Minh City
    Prima colazione in albergo, pranzo in abitazione locale, cena libera.
    Al mattino visita della Pagoda della Dama Celeste, Thien Mu, situata sulla sponda sinistra del Huong Giang, il Fiume dei Profumi. Visita del Mausoleo imperiale di Tu Duc. Trasferimento in uno dei villaggi “verdi” nei dintorni di Hue, una terra ricca di storia, recentemente ribattezzata “terra degli imperatori”. Passeggiata o pedalata in bicicletta tra i campi coltivati. Pranzo in un’abitazione antica insieme ad una famiglia locale, con l’occasione di imparare a cucinare con loro. Un massaggio ai piedi alle erbe medicinali sarà il premio per questa lunga giornata! Nel tardo pomeriggio, operazioni di imbarco e partenza con volo per Ho Chi Minh (Saigon). All’arrivo, trasferimento in albergo e sistemazione nelle camere riservate. Pernottamento.
  • 8° giorno, martedì: Ho Chi Minh City – Cu Chi Tunnels – Ho Chi Minh City
    Prima colazione in albergo, pranzo in ristorante locale, cena libera.
    Al mattino visita di Cu Chi, la famosa cittadella sotterranea che i Vietcong riuscirono a creare dotandola di un’incredibile rete di magazzini, dormitori, armerie, cucine, infermerie e posti comando collegati tra loro da 250 km di cunicoli e gallerie. La struttura resistette inviolata a tutti i bombardamenti e gli attacchi portati per anni dalle truppe americane. Nella boscaglia emergono alcune strutture rese accessibili al pubblico e suggestivi manichini di Vietcong in armi che montano la guardia nei punti strategici. Pranzo a base di “pho” tradizionale: zuppa di noodles vietnamita, una ricetta segreta per ciascun ristorante e tramandata di generazione in generazione. Nel pomeriggio, visita del cuore di Ho Chi Minh, che ha inizio con il War Remnants Museum, che potremmo tradurre con “Museo dei ricordi che restano oggi della guerra”. Sosta nella piazza su cui si affacciano gli edifici coloniali delle Poste, disegnato da Gustave Eiffel, e della cattedrale neogotica di Notre Dame. Visita del Reunification Palace (visita esterna), l’antico palazzo presidenziale, il cui arredo interno, le decorazioni, la statuaria e i simboli dell’autorità sono di una ricchezza sorprendente. Tempo a disposizione per eventuale shopping nella vivace zona commerciale di Via Cong Kieu o, in alternativa, del grande mercato Ben Thanh (visita libera, senza guida). Pernottamento.
  • 9° giorno: Ho Chi Minh City – Siem Reap 
    Pranzo e cena liberi.
    Il nono giorno del gran tour di Vietnam e Angkor prevede il trasferimento in aeroporto e arrivo a Siem Reap per la parte finale del viaggio, disbrigo delle formalità aeroportuali e trasferimento organizzato in hotel. In caso di arrivo previsto in mattinata (con Check-in anticipato in hotel in supplemento), si terrà una visita del mercato vecchio e al negozio della Les Chantiers Écoles al villaggio degli artigiani, una scuola specializzata nell’insegnamento delle tecniche di scultura in legno e pietra per i giovani bisognosi e i cui profitti servono per finanziare la scuola e inserire altri giovani nei corsi d’istruzione.
    Nel pomeriggio, visita di Angkor Thom, l’ultima delle capitali dell’Impero Khmer nel sito archeologico di Angkor. Se Angkor Wat è il capolavoro dell’Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad un’ispirazione di segno diverso: quella del Buddismo Mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor subì l’Invasione dei Cham provenienti dall’attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente Angkor e, tra il 1181 e il 1220, edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, che significa “città che sostiene il mondo dandogli la propria legge”. Visita dei siti di Jayavarman VII -Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso- e dei siti risalenti all’XI secolo -Baphuon, Phimeanakas, Khleang Nord e Sud e le 12 Prasat Suor Prat-. Nel pomeriggio termina la visita con i siti archeologici di Preah Khan, Neak Pean, Ta Prohm . Rientro in hotel e pernottamento.
  • 10° giorno: Siem Reap
    Prima colazione in albergo, pranzo e cena liberi.
    Escursione al tempio di Banteay Srei, soprannominato il “Tempio delle Femmine”, a circa 28 km dalla città e considerato un vero gioiello dell’arte khmer. La particolarità di questo tempio, l’unico ad essere stato costruito da un dignitario di corte anziché da un Re, sono i bassorilievi in arenaria rosa raffiguranti miti e antiche tradizioni induiste. Sulla strada del ritorno, sosta al tempio di Banteay Samre, al Mebon Orientale, al tempio Pre Rup e al Prasat Kravan -templi del X secolo dedicati a Shiva-. Nel pomeriggio visita del maestoso complesso architettonico di Angkor Wat, capolavoro unanimemente celebrato dell’arte khmer e considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione. Divenuto simbolo nazionale di unità del popolo cambogiano, il complesso è raffigurato sulla bandiera del paese. Il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II, il “re protetto dal sole”, che volle farne il suo mausoleo. La sua costruzione iniziò nel 1122 e terminò nel 1150, l’anno della sua morte. Angkor Wat occupa un’area di 2 milioni di metri quadri ed è circondato da un fossato largo 200 m, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. E’ l’unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto, sulla via dei morti. Di grande effetto sono i chilometri di bassorilievi del Wat, scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie e che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le principali scene dei poemi epici indiani. Rientro in hotel e pernottamento.
  • 11° giorno: Siem Reap – Partenza
    Prima colazione in albergo, pranzo libero.
    Al mattino escursione al Tonlé Sap, il più grande lago di acqua dolce del Sud-est asiatico, che con il suo sistema combinato tra lago e fiume costituisce la più importante riserva idrica del paese. Nella stagione delle piogge (da maggio a ottobre) l’estensione del bacino passa da 2500 kmq a 13.000 kmq, mentre la sua profondità cresce da 2m circa a 10 m. Tale fenomeno fa del lago una delle riserve di pesce d’acqua dolce più ricche del mondo e, in virtù di questo straordinario ecosistema, il lago è considerato biosfera protetta dall’Unesco. Visita di Chong Kneas, villaggio galleggiante di pescatori dalle tipiche costruzioni in legno. Rientro in hotel e tempo libero fino al trasferimento organizzato all’aeroporto per il volo di rientro in Italia.

Sistemazione alberghiera prevista in tour (o similare) – categoria SUPERIOR:
Hanoi: Super Candle Hotel Hanoi, Deluxe City View
Halong: Sena Cruise
Hue: Moonlight Hue, Camera Deluxe
Hoi An: La Senta boutique hotel, Camera Superior
Ho Chi Minh: Hotel Eden Star Saigon, Camera Deluxe
Siem Reap: Lotus Blanc Resort, Camera Deluxe